Non tutti reagiscono allo stesso modo all’invecchiamento.

Fattori genetici e ambientali possono esercitare una certa influenza, al pari degli stili di vita. L’alimentazione, in particolare, gioca un ruolo importante per favorire un invecchiamento di qualità. Chi ha cinquant’anni dovrebbe adottare, se non lo ha già fatto, comportamenti corretti per gestire tutti i cambiamenti in qualche modo collegati al passare degli anni. Potrà così fare il suo ingresso nella terza e poi nella quarta età forte di uno stile di vita che gli consentirà di evitare la malnutrizione, problema preoccupante rilevato nelle fasce di età avanzata, sia per chi vive nella propria abitazione, sia per chi è ricoverato in residenza protetta.

La Louis Bonduelle Foundation riassume in queste pagine le chiavi, dal punto di vista nutrizionale, di un invecchiamento di qualità, tenendo lontano lo spettro della malnutrizione.

Voglia di saperne di più? La Louis Bonduelle Foundation descrive nel dossier, pubblicato a sua cura, “Come mangiare per invecchiare meglio?” varie strategie per non perdere il piacere di mangiare in età avanzata e per preservare la salute dell’anziano.