La sue proprietà benefiche
per la salute

Un diuretico naturale

Grazie alla ricchezza di potassio e al ridotto contenuto di sodio, il finocchio ha proprietà naturalmente diuretiche.

Le foglie antiossidanti del finocchio

Le foglie del finocchio sono ricche di polifenoli, potenti antiossidanti, paragonabili a quelli che si trovano nelle erbe fini. E se lo usaste per profumare le insalate o il brodo?

Il finocchio è anche:

  • fonte di vitamina B9 (rinnovo cellulare, molto interessante per le donne in gravidanza per lo sviluppo del feto e per i bambini in crescita, nonché per le persone convalescenti)
  • fonte di potassio (sistema nervoso, funzionalità muscolare, pressione sanguigna)

Contiene anche:

  • vitamina C  

Qual è il momento
giusto per mangiarlo?

Da maggio a dicembre

Il finocchio è disponibile tutto l’anno, ma la sua stagione va da maggio a dicembre.

  • gennaio
  • febbraio
  • marzo
  • aprile
  • maggio
  • giugno
  • luglio
  • agosto
  • settembre
  • ottobre
  • novembre
  • dicembre

Orto o
balcone di città?

Il finocchio predilige un terreno ricco di sostanza organica, piuttosto leggero, ricco e fresco e un’esposizione in pieno sole. Inoltre, il finocchio preferisce le regioni a clima mite e temperato.

Per maggiori informazioni sulla coltivazione del finocchio, consultare la sezione dedicata esclusivamente ai consigli degli esperti.

Scelta
e conservazione

Per scegliere il finocchio:

  • Il bulbo deve essere bianco, sodo, senza macchie e deve sprigionare un sottile profumo di anice.
  • I bulbi piccoli sono più saporiti.
  • Le foglie devono essere ben verdi, profumate e non sciupate.

Per conservare il finocchio:

  • In frigorifero: 4 – 5 giorni nel comparto verdure, in un contenitore ermetico.

Piccoli trucchi
e consigli pratici

Preparazione del finocchio…

Mettete da parte i gambi e le foglie più esterne (per riutilizzarle). Liberate il bulbo da parti eventualmente rovinate e tagliatelo a vostro piacere.

Suggerimenti per la cottura:

  • 10 min.: in padella o wok
  • 15 min.: al vapore, in pentola a pressione
  • 20 min.: in acqua bollente

Il finocchio si abbina con…

Crudo o cotto, il finocchio non richiede molto sale. Il suo sapore di anice si fa notare anche da solo!

Crudo. Con peperoni, pomodori, fagioli, limone, patate e avocado, agrumi, prosciutto, feta, …

Cotto. Il gusto di anice del finocchio, comune all’aneto e al sedano, esalta i sapori iodati dei pesci di mare o dei frutti di mare. Si abbina molto bene con carni bianche, risotti, pasta e couscous. Con le patate, consente di preparare stoemp deliziosi o saporiti purea all’aroma di anice.

Il finocchio si può gustare anche in versione dolce! Con mele, pere e una punta di spezie (curry, zenzero) dà vita a succulenti dessert.

Tutti la
mangiano?!

fenouil-salade-bonduelle

Bambini più piccoli

Il finocchio può essere offerto in purea, con piccoli pezzetti, dai 12 mesi, età in cui il suo sapore intenso e di anice è accettato più facilmente.

Lo sapevate? L’olio essenziale di finocchio racchiude numerosi componenti che esercitano un’azione lenitiva e calmante per il benessere digestivo del neonato. È indicato specificatamente in caso di coliche, costipazione, flatulenza o digestione lenta.

E tutti gli altri…

Alcuni soggetti allergici al polline potrebbero manifestare reazioni allergiche orali dopo aver mangiato il finocchio. Chiedete consigli a un medico specialista.

Venite a conoscere altri trucchi per fare mangiare le verdure ai bambini

Da dove
proviene?

Origini. La maggior parte della produzione mondiale è localizzata essenzialmente in Italia, che ne è anche il principale consumatore. Tuttavia, ne sono produttori anche Spagna, Paesi Bassi, Israele, Turchia, Egitto e Stati Uniti. Non è coltivato su vasta scala in Canada, ma è comunque possibile trovare in vendita finocchi prodotti in Québec da giugno a settembre.

Varietà. Esistono diverse varietà di finocchio, fra cui tre principali:

  • Il finocchio amaro (selvatico) presenta germogli verdi che partono dalla base del bulbo. Le foglie sono assai frastagliate alla loro estremità.
  • Il finocchio dolce presenta una parte bulbosa più bombata del finocchio amaro, con guaine fogliari più spesse e bianche e foglie verde acceso. Questa varietà ha un gusto di anice ed è meno amara del finocchio selvatico.
  • Oggi la varietà più comune è il finocchio di Firenze, noto anche come finocchio bulboso.