Un impegno che dura da 17 anni

Istituita nel 2004 da Christophe Bonduelle, Presidente del Gruppo Bonduelle, la Fondazione Louis Bonduelle ha sempre avuto come sua ragion d’essere l’alimentazione sostenibile, in tutte le sue sfaccettature. Sin dalle sue origini, la Fondazione non si è limitata a semplici dichiarazioni di intenti ma ha informato persone e ha promosso lo sviluppo delle conoscenze scientifiche, incoraggiandone l’applicazione sul campo.

Le nostre iniziative, del resto, sono sempre state improntate alla credibilità. Da subito, infatti, la Fondazione ha basato i suoi interventi sulle competenze di eminenti personalità del mondo scientifico ed è oggi impegnata a dar prova di responsabilità valutando l’impatto delle proprie azioni sull’evoluzione delle pratiche alimentari o degli stili di vita e la loro efficacia.

Per tale motivo, siamo particolarmente orgogliosi del bilancio delle nostre attività. Dal 2004:

  • 210 progetti promossi e sostenuti finanziariamente;
  • oltre 500.000 beneficiari delle nostre azioni sul campo;
  • 2,4 milioni di persone, in tutto il mondo, hanno visitato nel 2020 il nostro sito web, tradotto in 8 lingue
  • Secondo uno studio condotto nel 2014, la Fondazione è ritenuta affidabile dal 94% dei professionisti della salute

 

Ma il nostro lavoro non si ferma qui. Al contrario, sotto la spinta di una realtà che è profondamente mutata nel 2021, il nostro impegno si rafforza e prende nuova vita, delineando la nostra AZIONE con precisione sempre maggiore.

La nostra presenza sul campo

La Fondazione Louis Bonduelle opera in un contesto internazionale e si impegna concretamente per fornire a tutti soluzioni che consentano di includere prodotti vegetali nella propria dieta quotidiana, con iniziative utili, realistiche, originali e, naturalmente, sostenibili.

Il ruolo della Fondazione, oggi presente e attiva a livello internazionale (Francia, Italia, Spagna, Canada, Russia), è di permettere a tutti di disporre del necessario per trasformare le proprie abitudini alimentari in modo sostenibile, attraverso un’alimentazione vegetale accessibile in tutte le sue forme, disponibile e culturalmente accettabile.

La nostra strategia mira a:

  • Esercitare un impatto significativo per accelerare la transizione dei sistemi alimentari.
  • Valorizzare e sostenere i soggetti che promuovono l’accesso a un’alimentazione vegetale e che operano a favore della transizione dei sistemi alimentari.
  • Coinvolgere in questo processo i giovani e le loro famiglie, in particolare i soggetti in situazione di precarietà, senza dimenticare tutti i dipendenti del gruppo Bonduelle.

Ciò che ci anima

1. La ricerca scientifica

La ricerca scientifica assume una nuova dimensione, mettendosi al servizio dell’efficacia delle nostre azioni. A tal fine, sviluppiamo programmi e partenariati accademici che migliorano la valutazione dell’efficacia di tali azioni e il loro impatto.

Nel 2021 abbiamo riconfermato il partenariato con la Cattedra Anca, una cattedra congiunta presso l’AgroParisTech, che mira a fornire a tutti la possibilità di accedere ad un’alimentazione sana e sostenibile. Attraverso questo schema, vogliamo sviluppare le conoscenze sui comportamenti alimentari e sull’impatto delle azioni sul campo.

2. La comunicazione a sostegno delle nostre azioni

Il nostro obiettivo è trasformare ogni intervento e ogni discorso in un catalizzatore che acceleri la trasformazione delle abitudini alimentari. Nel 2021, le nostre attività di comunicazione saranno finalizzate ad accelerare, in modo più incisivo, la transizione dei sistemi alimentari, in particolare fornendo informazioni su tutti i temi legati all’accesso ad un’alimentazione vegetale.

Questo approccio educativo si concretizza in particolare su Instagram, con il progetto “Dans mon Assiette” (ovvero, “Nel mio piatto”), ma anche sul nostro sito web, dai contenuti e dall’organizzazione totalmente rinnovati.

Scopri la nostra pagina Instagram

3. I partenariati e gli inviti a presentare progetti

Sin dalla sua creazione, la Fondazione sostiene azioni concrete promosse sul campo da soggetti locali, che si propongono di accompagnare i consumatori verso comportamenti alimentari sostenibili. Nel 2020 in Russia, ad esempio, la Fondazione Louis Bonduelle ha collaborato con la « League of dreams » all’organizzazione di un festival gastronomico per bambini con disabilità per promuovere abitudini alimentari sane e permettere ai bambini di vincere lezioni di sport.

Nel 2021, per andare oltre e avvicinarsi quanto più possibile alle esigenze delle comunità, la Fondazione si è unita a Ulule per organizzare un ciclo di quattro inviti a presentare progetti originali, volti a migliorare l’accesso a un’alimentazione vegetale sul continente europeo e americano. Questo partenariato tra la Fondazione Louis Bonduelle e Ulule rientra in una logica di intervento e di impatto sulla società.

Scopri l’invito a presentare progetti Let’sVegg’Up

Il nostro know-how

Per promuovere cambiamenti nel consumo alimentare che aiutino le persone a vivere una vita più sana, cerchiamo di capire le grandi sfide di un’alimentazione vegetale, più sostenibile, sul nostro pianeta. Che si tratti di disuguaglianze sociali, educazione, sostegno alla ricerca, attività di sensibilizzazione o interventi concreti, noi ascoltiamo e impariamo, in modo da fare emergere problemi urgenti che non ricevono la dovuta attenzione. In seguito, verifichiamo se siamo in grado di fare la differenza con la nostra influenza e il nostro sostegno, che si tratti di una sovvenzione o di un partenariato.

Il team della Fondazione Louis Bonduelle

Sotto la direzione di Marjorie Gallée, coordinatrice della Fondazione Louis Bonduelle, un team appositamente dedicato, composto da dipendenti Bonduelle, gestisce i programmi, progetta campagne di comunicazione, elabora gli indirizzi strategici della Fondazione e seleziona i progetti sostenuti a livello internazionale.

La governance

Il Consiglio di amministrazione

Il suo ruolo? Valutare le iniziative realizzate, determinare i principali orientamenti della Fondazione, approvare il bilancio e votare i progetti. Il Consiglio di amministrazione si riunisce due volte l’anno.

Si compone di 6 membri che esercitano le proprie funzioni a titolo gratuito: due soggetti indipendenti, esperti nell’ambito di interesse della Fondazione, e quattro rappresentanti del Gruppo Bonduelle, di cui due membri della famiglia Bonduelle:

  • Christophe Bonduelle, Presidente e Presidente del Gruppo Bonduelle
  • Anne-Sophie Fontaine, Chief Sustainable Officer & Corporate Communication
  • Chantal Monvois, Direttrice della Fondazione AgroParitech
  • Gianfranco D’Amico, Direttore Bonduelle Fresh Europe
  • Guillaume Debrosse, CEO di Bonduelle
  • Loic Yviquel, Imprenditore, Agente del cambiamento

SCOPRI LE AZIONI SUL CAMPO
DELLA LOUIS BONDUELLE FOUNDATION

RAPPORTO Di ATTIVITÀ 2020-2021

SCOPRI LA PRESENTAZIONE VIDEO