Le sue proprietà benefiche
per la salute

Un regalo per… gli occhi!

La patata dolce è una fonte eccellente di pro-vitamina A o beta-carotene. Più è colorata, più è ricca di pro-vitamina A, indispensabile per la salute dei tessuti, il sistema immunitario, la crescita e la visione notturna.

La patata dolce è più ricca d’amido della classica patata (fino al 18% secondo le varietà), ma contiene essenzialmente la stessa quantità di glucidi.

La patata dolce è:

  • fonte di potassio (sistema nervoso, funzionalità muscolare, pressione sanguigna)

Contiene anche:

  • vitamina C
  • vitamina B6
  • vitamina B9
  • rame
  • manganese
  • numerosi antiossidanti (polifenoli), spesso più abbondanti nella buccia.

Qual è il momento
giusto per mangiarla?

Estate e autunno

Nella regione mediterranea si raccoglie a fine estate e a inizio autunno. La patata dolce importata è disponibile tutto l’anno.

  • gennaio
  • febbraio
  • marzo
  • aprile
  • maggio
  • giugno
  • luglio
  • agosto
  • settembre
  • ottobre
  • novembre
  • dicembre

Orto o
balcone di città?

La patata dolce è una pianta perenne che predilige un terreno sabbioso, ricco di sostanza organica, privo di ristagni d’acqua e un’esposizione in pieno sole. Un terreno a pH neutro (pH = 7) favorisce un buon sviluppo della pianta. È un ortaggio che cresce generalmente nelle regioni calde.

Per maggiori informazioni sulla coltivazione della patata dolce, consultate la sezione dedicata esclusivamente ai consigli degli esperti.

Scelta
e conservazione

Per scegliere la patata dolce:

  • Il peso è determinante: devono essere pesanti e sode, senza macchie e inodori.
  • È consigliabile preferire le patate dolci di colore scuro, più ricche di antiossidanti.

Per conservare la patata dolce:

  • Come le patate, vanno conservate sempre al riparo dalla luce e all’asciutto. Tuttavia, essendo più delicate, durano meno a lungo: solo 7 – 10 giorni.

Piccoli trucchi
e consigli pratici

Preparazione della patata dolce…

Si sbuccia, proprio come la patata. La sua polpa però si scurisce più in fretta. È dunque necessario immergerla subito in acqua fredda, per proteggerla prima dell’uso.

Suggerimenti per la cottura:

  • 20 min.: acqua bollente salata
  • 45 min.: al forno
  • 30 min.: al forno, in camicia
  • 15 min.: al vapore, al forno o in padella
  • 5 min.: nella friggitrice

Lo sapevate? Le foglie di patata dolce si mangiano! Si preparano come le verdure a foglia (spinacio, acetosa, bietola, …).

La pasta di patate dolci è una grande specialità argentina che ricorda molto il cotignac, una gelatina a base di cotogne. Si usa spesso come condimento di carni fredde salate, come il chutney.

La patata dolce si abbina con…

La patata dolce si presta alle stesse preparazioni della patata. Non si mangia cruda. Si può usare anche per meravigliosi dessert, grazie al suo sapore dolciastro (torte, biscotti, crêpes…).

Frittelle: Pennellate d’olio ed erbe fini e cotte al forno, le patate dolci offrono una versione sorprendente, deliziosa e colorata di frittelle apprezzate da tutti e che si abbinano splendidamente con il pesce! Anche la purea è un contorno ideale per il pesce.

La patata dolce si abbina ottimamente anche con indivie, salmone affumicato, frutti di mare, agrumi…

La patata dolce è uno degli ortaggi fondamentali della cucina delle Antille. In particolare nella minestra, con carote e zenzero.

Tutti la
mangiano?!

patate-douche-cuire-bonduelle

Bambini più piccoli

A partire dai 6 mesi, è un gioco da ragazzi farla gustare ai più piccoli, grazie al suo sapore dolciastro.

E tutti gli altri…

La patata dolce non presenta rischi particolari di intolleranza e può essere gustata a ogni età.

Venite a conoscere altri trucchi per fare mangiare le verdure ai bambini

Da dove
proviene?

Origini. Questo tubero è una pianta originaria dell’America centrale che, malgrado quanto si crede, non ha alcuna parentela con la patata. Infatti, la forma dei suoi fiori a campanella la associa alle piante con queste stesse caratteristiche, ossia alla famiglia delle Convolvulacee. Oggi i più grandi produttori di patate dolci sono Cina, Nigeria, Repubblica Unita di Tanzania, Uganda, Indonesia, Vietnam e Stati Uniti.

Alimento di base, sia in Asia che in America latina, la patata dolce è molto apprezzata anche nel sud degli Stati Uniti. La produzione francese è piuttosto limitata e quasi esclusivamente concentrata nelle Antille.

Varietà. Esistono oltre 400 varietà di patate dolci; il colore della buccia può variare dal bianco, giallo, rosso al violaceo, mentre la polpa è bianca, gialla o arancio. Le patate dolci si suddividono in due categorie: a polpa umida e a polpa asciutta.

La patata a polpa umida è consumata principalmente in Nord America e in Europa. La sua polpa è di colore arancio e più dolce e diventa più morbida dopo la cottura.

La patata a polpa asciutta è più popolare in Sud America, in Asia e anche in Africa. La sua polpa biancastra o giallastra è meno dolce e più farinosa una volta cotta.