Proprietà benefiche
per la salute

Ideale per l’intestino pigro

Fonte di fibre e povera di calorie, la scorzobianca è una “scopa dell’intestino”. Funziona senza provocare fastidiosi disturbi, ecco il perché della sua eccellente reputazione: è ben tollerata da tutti, grandi e piccoli.

Contiene anche:

 

  • potassio
  • vitamina B9
  • vitamina E

 

Qual è il momento
giusto per mangiarla?

Autunno e inverno

La scorzobianca si raccoglie da ottobre a marzo ed è resistente al gelo.

  • gennaio
  • febbraio
  • marzo
  • aprile
  • maggio
  • giugno
  • luglio
  • agosto
  • settembre
  • ottobre
  • novembre
  • dicembre

Orto o balcone
di città?

La scorzobianca (Tragopogon porrifolius, della famiglia delle Asteracee) è una pianta erbacea biennale che predilige terreni sabbiosi, piuttosto leggeri, ben drenati, ricchi di sostanza organica ed esposizione al sole.

Per maggiori informazioni sulla coltivazione della scorzobianca, consultate la sezione dedicata esclusivamente ai consigli degli esperti.

Scelta e
conservazione

Per scegliere la scorzobianca:

  • Sono da preferire le radici ben sode, meglio piccole che grosse.

Per conservare la scorzobianca:

  • In frigorifero: 4 – 5 giorni nel comparto verdure.
  • Nel congelatore: dopo averle scottate.

Piccoli trucchi e
consigli pratici

Preparazione della scorzobianca…

Esistono due possibilità:

  • raschiarla in acqua fredda o pelarla indossando i guanti;
  • cuocerla prima, sarà più facile pelarla.

Dopo averla pulita, irroratela con succo di limone.

Un trucco anti-sprechi. Anche le foglie della scorzobianca sono commestibili. Si possono cucinare come gli spinaci.

La scorzobianca si abbina con…

La scorzobianca è un ortaggio a radice con un sapore delicato e dolciastro simile a quello dell’ostrica (da cui il nome inglese di “ostrica vegetale”), dell’asparago o del carciofo, o anche della pastinaca. È appetitosa in zuppe e ragù o gratinata, si mangia anche fredda, condita con la vinaigrette. Può essere glassata come la carota o le cipolle Grelot.

Cruda. Si gusta con una vinaigrette ben saporita. Anche i germogli giovani sono deliziosi e ricordano l’indivia.

Cotta.
La scorzobianca è ottima insieme al formaggio fuso. Per i grandi chef è tornata di moda: con il tartufo, come contorno delle capesante, è divina!

Tutti la
mangiano?!

salsifis-sauce-bonduelle

Bambini più piccoli

La scorzobianca può essere causa di problemi intestinali per il bebè. Per questo è preferibile non offrirgliela prima dei 15 mesi. Ai più grandi potete fare scoprire la zuppa di scorzobianca, semplicissima da preparare.

E tutti gli altri…

Chi soffre di sindrome dell’intestino irritabile potrebbe riscontrare qualche intolleranza dopo averla mangiata. Si tratta comunque di un fenomeno passeggero e la scorzobianca può essere reintrodotta progressivamente se i sintomi sono lievi o durante la loro remissione.

Venite a conoscere altri trucchi per fare mangiare le verdure ai bambini

Da dove proviene?
Origini e varietà

Origini. Belgio e Paesi Bassi ne sono i principali produttori europei.

Varietà. La scorzobianca è un ortaggio a radice dimenticato, della stessa famiglia di indivie, lattuga e topinambur. Ha un colore bruno crema. Ne esistono più varietà, come la bianca gigante di Russia, la “Bianca migliorata”, la “Mammouth” a radice grossa…

Scorzonera o scorzobianca?
Appartengono entrambe alla famiglia delle Asteracee. La scorzobianca è gialla con fiori violetti. La scorzonera (Scorzonera hispanica), detta anche… scorzobianca nera, è nera e con fiori gialli. È meno fibrosa e più saporita della scorzobianca e la supera in termini di vendite.